Perché un blog?

In genere la scelta di avere un blog è per pubblicizzare il proprio prodotto. Un’azienda, uno studioso, un pioniere, un singolo individuo, chiunque può aprire un blog finalizzato alla promozione dei propri servizi, per condividere le proprie conoscenze e perché no, per il semplice gusto di avere un blog personale.

Il motivo per cui ho deciso di aprire questo blog è per pura pigrizia. Si, pigrizia. Nel corso degli anni si raccolgono informazioni, si cerca di archiviarle, organizzarle, classificarle, in modo tale da poterle tirare fuori al bisogno come fa il mago con il suo cilindro. Puntualmente a me succede di perderle, o meglio, sono li, archiviate da qualche parte, magari anche criptate che mi risulta difficile recuperarle, tiro fuori dal cilindro un gatto, una giraffa, un cavallo, ma  non il coniglio sperato. Ma io non sono un mago, con i giochi di prestigio non ci so fare per niente. Proprio non mi va di portarmi dietro dischi, box, pennette usb che non hanno mai abbastanza spazio per contenere informazioni talvolta anche inutili perché doppioni.

Ho deciso, creo un blog, quando mi serve qualcosa vado li, so di trovare le informazioni che cercavo, e magari trovo un commento che mi suggerisce di provare a seguire un’altra strada per risolvere il problema in minor tempo. Grandioso, è proprio quello che ci vuole. Perché non l’ho fatto prima ?

Questo blog, sarà quindi una raccolta di “spezzoni di codice” farina del mio sacco o reperiti in rete (citandone la fonte) o prodotti completi che decido di condividere, che mi aiutano nel lavoro quotidiano e potrebbero essere utili ad altri, per risolvere criticità, ma anche crearne di nuove, chi lo sà.

Buona permanenza.